Un uomo interroga una cattedrale, e il mistero di un sapere perduto si disvela a poco a poco.

La cattedrale di Chartres racconta davvero dei dolmen sotto i quali i druidi accoglievano i novizi per l’iniziazione? Attraverso i Templari e la sapienza dei Cistercensi, è forse l’erede delle piramidi e del Tempio di Salomone? È davvero «il Libro di pietra» nel quale i Fratelli costruttori fissarono le regole armoniche dell’Unità divina rivelata a Mosè sul monte Sinai?

Queste sono solo alcune delle domande che Louis Charpentier rivolge alla Cattedrale. E la Cattedrale risponde… che i Sapienti, ben prima di Galileo, sapevano che la terra è rotonda e nulla ignoravano dell’influsso del Cosmo sugli uomini. E risponde attraverso il più straordinario tentativo mai realizzato di sospingere gli uomini verso un livello di consapevolezza superiore, attraverso l’uso di proporzioni «giuste», di dimensioni «giuste», di armonie sonore e luminose «giuste».

Da oltre quarant’anni questo libro è un grande classico del pensiero esoterico, un’introduzione preziosa a un mondo arcano e misterioso, che ancora vive dentro il più celebre «enigma di pietra» della nostra cultura.