Il tempo ha inghiottito ogni notizia di coloro che Dei non erano se non nello spirito e nel cuore. Nelle vene dei discendenti, nel sangue, è lì che ancor oggi si nasconde il segreto. Ai giorni nostri parliamo di geni e di caratteri che si trasmettono dai genitori ai figli, conosciuti come “stirpi di sangue” nell’antico medioevo.

Attraverso il sangue le scintille divine sono giunte fino a noi dando vita, di quando in quando, ad alcuni eroi, re, sacerdoti, condottieri, capaci di gesta impensabili, di scoperte sorprendenti, di innovazioni e studi validi fino ai giorni nostri.

In quest’opera si vuole analizzare la simbolica che si nasconde nel sangue, nella discendenza di sangue e nell’iniziazione in quanto discendenza.

Il valore reale nei culti ed in magia, il suo utilizzo giusto o sbagliato e la sua mistificazione.