La caccia al meteorite – Jules Verne

10,00

Editore: Mondadori
Anno: 1970-1972
Edizione: Prima edizione collana
Rilegatura: cartonato rigido
Dimensione: 8
Pag: 270
Stato del libro: nuovo, intatto e non letto, ancora incellophanato, da biblioteca privata.

Traduzione di Giansiro Ferrata e Mario Spagnol.
In ottavo con nota biografica di Verne con disegni in nero di Bertello; 6 tavole a colori e altre in nero fuori testo di Ugo Marantonio.

Il libro narra di due appassionati di astronomia Dean Forsyth e Sydeny Hudelson che una sera nelle loro rispettive casa a Whaston avvistano un bolide passare nel cielo e dopo aver spedito una lettera a due osservatori astronomici tra loro inizia una aspra rivalit?. Il nipote di Dean, Francis doveva sposare il 15 Maggio la figlia di Sydney, Jenny e dopo questa scoperta entrambe le famiglie e gli sposi iniziano a proccuparsi per l’accresciente rivalit?he c’era tra i due, cos?n giorno Dean Forsyth proibisce definitivamente a suo nipote di mettere piede in casa degli Hudelson e persino di sposare Jenny… Per giunta poco tempo dopo,quando le nozze si avvicinavano si venne a sapere che il bolide era costituito solamente da oro puro e aveva un valore inestimabile… Cos?opo aver conosciuto il valore della propria scoperta la situazione si aggrav?teriolmente poich? due rivendicavano tutto quell’oro… Intanto in Francia Zefirino Xirdalaveva in mente un piano: con i suoi cospicui fondi bancari voleva comprare un terreno per farci cadere il bolide grazie a una macchina da lui inventata, poi aveva richiesto dei soldi per fare un viaggio verso questo terreno… Ma Zefirino Xirdal, smemorato com’era, un a mattina trovato un’amico che andava a fare un viaggio decise di andare con lui, lasciando azionata la macchina che aveva il compito di spostare l’orbita del bolide… Adesso la scena si sposta di nuovo a Whaston dove da giorni, i due scinziati si erano rinchiusi nei loro laboratori arrivando alla conclusione che la caduta sarebbe avvenuta secondo Dean il 28 Giugno in Giappone mentre secondo Sydney il 7 Luglio in Patagonia… Intanto i due scienziati sempre pi?caniti l’uno contro l’altro si opposero ferreamente al matrimonio e i due sposi non poterono opporsi.., Oltretutto i due andarono persino in tribunale, ottenendo soltanto le spese processuali poich?l giudice era incompetente in materia… Nella citt?i era creato una vera e propria guerra civile tra i partigiani di Forsyth e quelli di Hudelson e dopo la sentenza si diedero tutti appuntamento alla stazione per la partenza verso le due diverse localit?ove secondo gli scienziati sarebbe caduto il bolide… Ma pochi giorni dopo un’articolo del direttore dell’osservatorio di Boston dichiar?e le previsioni dei due ormai famosi scienziati erano nulle e che non era possibile stabilire il giorno e il luogo della caduta del bolide poich?sso prendeva traiettorie sempre pi?rane… Questo articolo fece crollare la reputazione dei due scienziati… Adesso la scena sposta a casa di Zefirino Xirdal il quale partito per la vacanza si era dimenticato di tutto il progetto sconvolgendo l’andamento del bolide… Appena tornato a casa si ricord?bito del proprio progetto e and?l banchiere Locoeur era preoccupato poich?veva investito ingenti somme di denaro sulla caduta del meteorite…

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “La caccia al meteorite – Jules Verne”

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.