Triora, antica Podesteria Genovese, un tempo città fortificata e nodo cruciale dei commerci fra Liguria, Francia e Piemonte, nel 1587 fu teatro di uno dei più drammatici processi per stregoneria istituito dalle autorità civili e religiose. I documenti, conservati nell’Archivio di Stato di Genova, parlano di decine di donne incarcerate ingiustamente, alcune morte fra i tormenti della tortura, altre tradotte nelle carceri del Doge e sulla cui sorte non si seppe più nulla. Oggi Triora è un silente borgo medioevale dell’estremo Ponente Ligure, ancora conosciuto come il paese delle streghe e apprezzato per le sue bellezze architettoniche e naturali. A breve, nella centrale piazza della Collegiata, sorta su un precedente fanun pagano, aprirà i battenti il Centro Studi Internazionale sulla Stregoneria. Dopo anni di abbandono il borgo torna a rivivere proprio grazie alle sue bagiùe, le misteriose streghe che nelle notti di tempesta si radunavano alla Cabotina, al di fuori delle mura del borgo, per danzare con il diavolo. Triora…terra di streghe è un biglietto di sola andata per l’ignoto. Quattordici incubi partoriti nella notte più nera accompagneranno il vostro viaggio. Quattordici racconti da leggersi al calar delle tenebre, quando mani invisibili ghermiranno rabbiose i vostri usci sbarrati, reclamando la vostra presenza al sabba…

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Triora… Terra di Streghe – Ippolito Edmondo Ferrario”

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.