I Templari nei Giudicati Sardi – Massimo Falchi Delitala

10,00

Nel contesto della presenza in Sardegna di Ordini religiosi, militari e non, e di potenze straniere, si è voluta tratteggiare una ipotesi, plausibile, sulla presenza, sullo sviluppo e l’importanza dell’azione dell’Ordine del Tempio nell’Isola.

Nel contesto della presenza in Sardegna di Ordini religiosi, militari e non, e di potenze straniere, si è voluta tratteggiare una ipotesi, plausibile, sulla presenza, sullo sviluppo e l’importanza dell’azione dell’Ordine del Tempio nell’Isola. Ipotesi plausibile perché attentamente vagliata e basata su dei riscontri documentali cui generalmente si attribuisce seria credibilità.

Il lavoro di ricerca è stato svolto interamente sul materiale bibliografico, documentale e storico, in possesso della Biblioteca del Consiglio Regionale della Sardegna diretta dalla dottoressa Maria Rita Gatti. Uno studio che, evitando fantasticherie ed ipotesi plausibili indimostrabili, ha tentato di aprire una piccola finestra sull’avventura nell’Isola di una compagnia di intrepidi guerrieri, di abili commercianti e di devoti religiosi, cercando di squarciare per un attimo la nube di indeterminatezza che copre la presenza degli Ordini militari-religiosi nella Sardegna del XIII secolo.