Questo manoscritto del XV secolo, tradotto dall’etiope da Sir Wallis Budge, fu l’ultimo libro da lui pubblicato prima di morire nel 1934. Il testo fece scalpore già intorno al 1650 quando ne entrò in possesso il famoso astronomo N.C. Fabri, Signore di Peiresc, che lo ritenne il perduto Libro di Enoch. Passò poi nella collezione del Cardinale Mazarino e poi nella Bibliothèque Nationale a Parigi. L’autore, Bakhayla Mîkâ’êl, afferma di avere ricevuto i suoi insegnamenti dall’Arcangelo Gabriele che gli svelò i misteri del cielo e della terra, tra cui le gerarchie angeliche, l’Apocalisse e la nascita di Enoch.

Indice

Prefazione
Introduzione

Parte 1 – Il Libro dei misteri dei cieli e della terra
Parte 2 – Interpretazione della Visione di S. Giovanni
Parte 3 – Discorsi sul mistero della figura di Dio
Parte 4 – Un altro discorso sulla nascita di Enoch

Sottotitolo:

E altre opere di Bakhayla Mika'el (Zosimas)

Editore:

Venexia

ISBN:

978-88-87944-27-3

Pagine:

238

Anno pubblicazione:

Gennaio 2004

Formato:

Libro copertina flessibile

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Il Libro dei Misteri dei Cieli e della Terra – E. A. Wallis Budge”

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.