La scoperta, nei primi anni del Novecento, di quel complesso archeologico che oggi conosciamo sotto il nome di Villa dei Misteri, va ad arricchire di iconografie la scarsissima conoscenza che fonti come le opere di Plutarco ed Apuleio ci avevano trasmesso sui Misteri orfici. Qui, in particolare, parliamo della cerimonia iniziatica femminile per la realizzazione del matrimonio mistico con Dioniso. Le sacerdotesse del dio dell’enthousiasmòs, meglio conosciute come Menadi, o Baccanti, vengono immortalate in tutti i passaggi che l’iniziazione ai misteri per loro prevedeva. Dall’epoca della scoperta della Villa le pubblicazioni sono state tante, più o meno di valore. Su tutte prevale, probabilmente, la monumentale opera prodotta dal Maiuri per il Poligrafico dello Stato. Quella che qui proponiamo, molto meno pretenziosa, fu scritta dall’Autore nel 1934 per la “Anonima Romana Editoriale” di Roma e rappresenta un approccio convincente ad un argomento del quale – lo abbiamo premesso – ancora oggi si conosce poco o nulla. Interviene in nostro aiuto la preziosa postfazione di uno studioso di rango, Luca Valentini, che di questi argomenti ha fatto il suo pane quotidiano.

Editore:

Stamperia del Valentino

Anno pubblicazione:

2021

Pagine:

86

ISBN:

9788899937768

Formato:

Libretto stampato su carta di pregio a copertina morbida

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “I Misteri orfici nell’antica Pompei – Nino Burrascano”

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.