Rune e Tarocchi – Arsento Pitti

14,80

Ermetisti cristiani e sacerdoti celti che rispondono all’uomo attraverso miti e simboli di due antichi misteri – Editore: Cerchio della Luna – Anno Pubblicazione: 2015 – Formato: Libro – Pagine: 227 – 14×20,5cm

Il libro si divide in due parti: nella prima parte si analizzano separatamente le Rune e i Tarocchi; nella seconda parte i due sistemi esoterici messi dettagliatamente a confronto attraverso archetipi, segni, immagini e colori.

Questo libro è il risultato di una ricerca storica e letteraria sulle antiche popolazioni anglosassoni e sulla vastità della conoscenze che le sacerdotesse nordiche avevano acquisito in molteplici campi: dalle scienze umanistiche, culturali, giuridiche, artistiche fino a quelle religiose ed esoteriche.

Le Rune erano il sistema di scrittura e di divinazione da loro usato. Di primo acchito, questi segni possono rappresentare qualcosa di incomprensibile, ma da una attenta osservazione si comprende l’estrema modernità di questo linguaggio simbolico ed arcaico.

Nel testo si analizza la grande convergenza tra lettura dei Tarocchi e l’uso delle Rune nell’arte divinatoria. La simbologia presente nelle singole Rune e le coincidenze profonde con i Tarocchi.

“Con l’andare del tempo, la mia ricerca sulle rune si faceva più chiara, l’antica saggezza si dipanava, simbologie e messaggi archetipici agivano, a mia insaputa, su di me e mi mandavano “dall’alto” dei segnali, volti a chiarirmi anche gli aspetti più difficili delle Rune e a trovare il suo corrispettivo Arcano, quasi fossero gemelli separati alla nascita, che si rincontravano dopo anni di lontananza”.