Kabbalah e il potere del sognare – come risvegliarsi a una vita visionaria di Catherine Shainberg è una guida magnifica per riportare l’anima nel corpo e per seguire il sentiero del cuore. Catherine Shainberg è una maestra spirituale di grande acume che ci ricorda che sognare non è ciò che si fa durante il sonno, ma il risveglio a una vita più profonda, ricordando e seguendo il nostro scopo divino; ci insegna ad attingere all’energia della Fonte — attraverso le immagini che comunicano con il corpo e sono in grado di guarirlo — e ci spiega come essere presenti nel luogo della creazione. Il suo libro contiene una vasta gamma di esercizi pratici per trasformare la paura e la rabbia in energia centrata nel cuore, in modo da liberarci dai riti dell’abitudine e sanare la ferita tra la Terra e il Cielo. Vi consiglio caldamente di leggere questo libro.
Robert Moss, autore di Storia segreta dei sogni e Il ragazzo che tornò dall’aldilà

  • Una spiegazione dinamica della potente, antica tradizione sefardita del sognare la cui paternità risale al rinomato cabalista del XIII secolo, Isacco il Cieco.
  • Include esercizi e pratiche che consentono di accedere allo stato di sogno per sperimentare la vita in uno stato di potenziata consapevolezza.
  • Scritto dall’allieva dell’onorata cabalista Colette Aboulker-Muscat.

Nel libro Kabblah e il potere del sognare Catherine Shainberg svela antiche pratiche esoteriche – utilizzate nel corso dei secoli da profeti, veggenti e saggi per pilotare i sogni e le visioni – che ci permettono di sbloccare i poteri intuitivi e trasformativi della mente onirica.

Per insegnarci come adoperare al meglio il potere intuitivo dei nostri sogni, Shainberg ci accompagna gradualmente, con chiarezza, acume e bellezza, attingendo alla psicologia moderna, alla poesia e alle narrazioni e mitologie dell’area del Mediterraneo, ma soprattutto all’antica tradizione cabalistica sefardita del sognare, la cui origine si fa risalire al rinomato cabalista del XIII secolo, Isacco il Cieco. Shainberg ha trascorso molti anni lavorando con l’ultima discendente di questa stirpe, Madame Colette Aboulker-Muscat, che ha aggiornato gli antichi metodi, adattandoli alle esigenze di una società moderna e globale.

In linea con quello della sua insegnante, anche il lavoro di Catherine Shainberg è sperimentale. Alcuni esercizi si basano sui testi, ma, a differenza di altri metodi cabalistici, questa metodologia non comporta lo studio e l’analisi del testo o lo studio della permutazione delle lettere (tecnica nota come gematria). Il lavoro è pura Kabbalah (kabbalah significa “ricevere”), nel senso che la persona “riceve” dalla propria osservazione interiore.

Benché la Bibbia ebraica e la tradizione esoterica occidentale offrano ampie prove dell’esistenza di insegnamenti tratti dai sogni, il percorso per diventare un sognatore consapevole viene raramente descritto in maniera articolata. Shainberg ci mostra che il sognare non è soltanto qualcosa che accade mentre dormiamo – il sogno non smette mai di fluire. Attraverso il suo metodo la mente cosciente acquisisce la capacità di mantenersi sveglia nel sogno, durante il sonno, e la mente che sogna impara a restare lucida e consapevole nello stato di veglia. In questo modo si raggiunge uno stato di coscienza rivoluzionario. Gli esercizi di visione interiore messi a punto da Catherine Shainberg danno vita e mettono in moto immagini creative e trasformative, che a loro volta generano percorsi di auto-realizzazione.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Kabbalah e il Potere del Sognare – Catherine Shainberg”

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.