Il Collegio Invisibile – Jacques Vallée

22,00

Anno Pubblicazione 2017
Formato Libro – Pagine: 207 – 14,5x22cm

Le scoperte di un gruppo di scienziati sugli influssi imprevedibili che gli UFO hanno avuto sulla razza umana.

“Credo che una forza potente abbia influenzato la specie umana nel passato e che la stia influenzando tuttora. Tale forza trae origine da una qualche coscienza umana o si tratta di un intervento alieno? Questa domanda è alla base del lavoro del Collegio invisibile, un gruppo di scienziati che cerca di risolvere il mistero UFO.”

Così si apre uno dei più importanti libri di Jacques Vallée che spinge a riflettere in maniera innovativa sul ruolo di miti, tradizioni e sistemi di credenze, nonché degli effettivi e inoppugnabili avvistamenti di fenomeni aerei non identificati che continuano a rimanere senza spiegazioni.

Dalla Prefazione:

“Quando questo libro è stato pubblicato per la prima volta a New York, quarant’anni fa, ha sollevato tutta una serie di problemi che non erano mai stati presi seriamente in considerazione nell’ambito della ricerca sul paranormale. Il suo obiettivo era gettare un ponte tra due campi che si stavano sviluppando nell’indifferenza reciproca, vale a dire lo studio del funzionamento della psiche e quello dei fenomeni aerei non identificati.

A quel tempo i sostenitori dell’esistenza degli UFO erano per lo più convinti che tali oggetti fossero navi spaziali provenienti da altri pianeti e che l’opinione pubblica avrebbe presto costretto i governi a riconoscere questo fatto. Molti ufologi sono ancora dello stesso parere.

Per il ristretto gruppo di scienziati che stava compiendo delle indagini concrete sui casi, interrogando testimoni e scambiandosi dati attraverso una piccola rete informale di contatti internazionali, il fenomeno non sembrava lasciarsi inquadrare così facilmente.

Alla Northwestern University il team del professor Alien Hynek, di cui facevo parte, aveva accesso ai documenti del progetto dell’Aeronautica militare statunitense denominato Blue Book. A questi dati si aggiungevano quelli riguardanti gli avvistamenti che avevo portato con me dall’Europa quando avevo lasciato la Francia nel 1962. Questi documenti, in effetti, avvaloravano l’idea secondo cui gli UFO erano oggetti fisici aventi tutte le caratteristiche di una tecnologia avanzata, ma ponevano anche delle stimolanti sfide di tutt’altro tipo: i testimoni raccontavano che, in presenza del fenomeno, avevano sperimentato un’alterazione del proprio stato di coscienza e perfino degli effetti fisiologici privi di spiegazione.”

Indice

Prefazione a questa edizione

Introduzione

  • Capitolo 1 – La componente psichica
  • Capitolo 2 – Il triplice occultamento
  • Capitolo 3 – Memorandum per gli archivi
  • Capitolo 4 – La funzione di OEMII
  • Capitolo 5 – incontri
  • Capitolo 6 – Dischi alati
  • Captiolo 7 – Una morfologia dei miracoli
  • Capitolo 8 – Chi sei. Uri Geller?
  • Capitolo 9 – Il sistema di controllo

Conclusioni

Bibliografia

Indice

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Il Collegio Invisibile – Jacques Vallée”

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.